Molteni – Sedia Alfa Bianco Calce

Disponibile

477

+ RICEVI IL 20% DI SCONTO IN FASE DI CHECKOUT UTILIZZANDO IL CODICE:  LOVEDESIGN20

Pronta consegna! [Spedizione 3 – 4 giorni lavorativi]

Sedia in SMC colore Bianco Calce, composta di due soli pezzi, uno è lo schienale che prosegue nelle gambe posteriori, l’altro è la seduta che si prolunga nelle gambe anteriori.

Non trovi il prodotto che cercavi? Clicca qui e richiedi info!

    Richiedi Prezzo Speciale


      Richiedi prezzo per quantità maggiori di 4


      Il prezzo più basso negli ultimi 30 giorni è: 419 aggiornato il 10 Luglio 2024 COD: 1SA Bianco Calce Categorie: , , , Tag: , , , , , , , , ,

      Descrizione

      Molteni – Sedia Alfa Bianco Calce Molteni Sedia Alfa Antracite longho palermo

      Molteni – Sedia Alfa Bianco Calce; Alfa nasce dall’accoppiamento di due soli pezzi: uno è lo schienale che prosegue nelle gambe posteriori, l’altro è la seduta che si prolunga nelle gambe anteriori.
      Entrambi i pezzi sono in “SMC”, materiale composito resine-poliestere rinforzato con fibra di vetro.

      Hannes Wettstein

      Nasce nel 1958 ad Ascona, in Svizzera, vive e lavora a Zurigo. Realizza showroom di moda e di arredamento, spazi collettivi, alberghi, allestimenti, uffici, in Svizzera e all’estero. Inoltre progetta e realizza mobili e accessori in collezioni limitate per alcune industrie svizzere. Disegna mobili, lampade, orologi, occhiali, tappeti, maniglie, biciclette. Inizia la sua collaborazione con Baleri Italia nel 1985 e firma molti pezzi di successo per l’azienda. Hannes Wettstein scompare a soli 50 anni nel luglio 2008.

      Molteni

      Angelo Molteni, classe 1912, inizia la sua attività imprenditoriale a Giussano, oggi provincia di Monza e Brianza, distretto del mobile. La sua bottega artigianale diventa, in poco tempo, sinonimo di prodotto di alta qualità. Nel 1955 l’azienda partecipa alla prima “Mostra Selettiva – Concorso Internazionale del Mobile” di Cantù, con un progetto dell’architetto svizzero Werner Blaser, allievo di Alvar Aalto e assistente di Ludwig Mies van der Rohe, che vince il primo premio. Il cassettone, con il giunto geometrico a tripla forcella, è il primo prototipo di mobile moderno.

      Gli anni 60 iniziano nel miglior dei modi, infatti Angelo Molteni è nel comitato fondatore del primo Salone del Mobile di Milano, che inaugura il 24 settembre 1961 con grande successo di pubblico. Questo è il decennio della rivoluzione: in pochi mesi, si converte la produzione dal classico al moderno, per realizzare mobili ben disegnati, pensati per la serie. Luca Meda, allievo della Scuola di Ulm, è l’uomo della rivoluzione, suoi i contenitori Iride presentati al Salone del Mobile nel 1968.

      Dagli anni 70 fino ad oggi, Molteni cresce, si rinnova e concretizza in maniera definitiva il proprio valore, e lo stile indiscusso nel panorama mondiale. Nel 2008 La distribuzione si allarga oltre i confini italiani e si struttura con filiali estere. Aprono nuovi negozi monomarca Molteni&C | Dada: circa 600 nel mondo, di cui 40 Flagship Store, presenti anche nelle più grandi metropoli internazionali del design come Londra e New York.

      Nasce moltenigroup.com, l’indirizzo web del nuovo sito del Gruppo Molteni. Parole chiave sono narrazione, ispirazione, contemporaneità dei brand Molteni&C e Dada.
      A partire da aprile 2016 l’architetto e designer belga Vincent Van Duysen è nominato direttore creativo dei brand Molteni&C e Dada. Dopo il successo della collezione di armadi Gliss Master la nuova collaborazione ha come focus il coordinamento dell’immagine e il concept retail.

      Informazioni aggiuntive

      Peso10 kg
      Dimensioni50 × 49 × 80 cm
      Brand

      Designer

      Materiali

      Schienale e seduta: “SMC”, materiale composito di resine-poliestere rinforzato con fibra di vetro. poliestere.
      Piedini: Materiale poliuretanico antiscivolo.

      Colori