-35%

Talenti – Tavolino caffè Milo D70

466 302

Risparmio: 35%

+  SPEDIZIONE GRATUITA PER QUESTO PRODOTTO!

 

Tavolino da giardino con struttura in alluminio verniciato a polvere

Non trovi il prodotto che cercavi? Clicca qui e richiedi info!

    Richiedi Prezzo Speciale


    Solo 1 pezzi disponibili

    Talenti – Tavolino caffè Milo D70

    Talenti – Tavolino caffè Milo D70; Ha una forma triangolare e allo stesso tempo morbida come quella di un cerchio il tavolino da caffè d70 Milo. La struttura e il top sono in alluminio verniciato a polvere. Pur avendo un animo forte il tavolino si inserisce nell’arredo senza arroganza.

    Marco Acerbis

    Marco Acerbis, classe 1973, completa gli studi in architettura presso il Politecnico di Milano nel 1998. Dal 1997 al 2004 vive e lavora a Londra dove collabora con lo studio Foster & Partners.

    La lampada Vertigo, disegnata per Fontana Arte, diventa rapidamente sia un best seller che un’icona senza tempo. Inoltre è inclusa nella collezione permanente del Vitra Design Museum. La maniglia Prius disegnata per Colombo Design vince la Menzione d’Onore al XXI Compasso d’Oro.

    La poltrona Kloe disegnata per Desalto vince il Red Dot Design Award 2009 e ed il rubinetto Wave disegnato per IB Rubinetterie vince il Red Dot Design Award 2015. L’interesse per le tematiche del vivere contemporaneo lo porta inoltre a cimentarsi attivamente nel mondo dell’architettura ecosostenibile con la costruzione di POLINS, Polo di Innovazione Strategica, edificio certificato CasaClima Classe A+.

    Tra i vari riconoscimenti è vincitore del Good Design Award Chicago Athenaeum, due volte del Red Dot Design Award, della Menzione d’Onore al XXI° Compasso d’Oro ed è finalista al Premio Fondazione Renzo Piano per un giovane

    Talenti

    La storia di Talenti inizia nel 2004 con Fabrizio Cameli che, dopo aver trascorso alcuni anni nell’antica impresa di lavorazione del marmo della sua famiglia, decide di creare una realtà tutta sua di produzione di mobili da giardino. Usa le competenze acquisite nella lavorazione del marmo per realizzare mobili da giardino in stile classico, di altissimo pregio e finitura.

    Chiama questa realtà, Talenti. Il nome viene scelto quasi per gioco; a proporglielo sono gli amici che lo stimano e lo ritengono un vero talento nel suo lavoro. Fabrizio intravede dentro questo nome il cuore pulsante della sua idea di business: vuole un’azienda che si distingua proprio per talento e creatività, che sappia mantenere le promesse ambiziose che fa, partendo sempre però da una grandissima umiltà di fondo.

    Va proprio così: Talenti spicca già da subito per la potente inclinazione all’arte.
    Le prime collezioni sono classiche: eleganti manufatti dal sapore antico intarsiati con pietre terrecotte che spesso vengono personalizzati sia nella forma che nei colori. Non è così scontato: i suoi competitor non lo fanno, non si avvicinano mai davvero ai desideri delle persone.

    Evoluzione

    Arrivano ben presto ottimi risultati e prestigiosi consensi.
    Nel 2007, durante la crisi economica che investe tutto il paese, Talenti schiaccia sull’acceleratore delle intuizioni: qualcosa sta cambiando e non si può rimanere indietro.
    L’azienda affronta altre linee, questa volta di stampo contemporaneo (opposte a quelle prodotte fino a quel momento).

    Una scelta coraggiosa e visionaria che viene premiata e confermata anche 7 mesi dopo, a Milano quando rischiando le critiche dei clienti abituati alle linee morbide ed eleganti dello stile classico, presenta la collezione di stile contemporaneo al Salone del Mobile di Milano, l’evento internazionale più significativo nel mondo dell’arredo. Per questo lancio, Talenti sceglie Karim Rashid, designer che proprio in quel periodo stava raccogliendo grandi consensi dal mercato.

    Informazioni aggiuntive

    Peso 1 kg
    Dimensioni 70 × 70 × 40 cm
    Colori

    Materiali

    Alluminio Verniciato

    Brand

    Designer